Benvenuti nel mio mondo!!!

sabato 25 agosto 2012

Kinako chiffon cake

Arieccomi con una altro, sofficissimo chiffon cake!!!
Si tratta di un dolce sofficissimo, tipico giapponese...


 Ormai sono diventata un'abile sfornatrice anche di questa bontà! E pensare che fino a poco tempo fa per me era un tabù...
Stavolta avevo a cena una coppia di amici, di cui lei è giapponese e lui patito e amante del Giappone. Per cui, quale dessert migliore se non lo chiffon cake con tanto di frosting? Seguendo sempre le dosi di Sara Feldner, che vi avevo dato nel post del Tea chiffon cake, l'unica modifica che ho fatto è stata aggiungere 25 grammi di KINAKO, un ingrediente delizioso, che ho provato per la prima volta quest'estate in Giappone. Praticamente è soia polverizzata. Io lo trovo veramente irresistibile, più del matcha, quindi preparatevi alle più disparate sperimentazioni che verranno!!! Curiosando fra le ricette online di chiffon cake al kinako in giapponese (grazie alla traduzione di Kenji), ho notato che tendevano a servirlo con panna e caramello. Quindi l'ho fatto anch'io.

INGREDIENTI
Per lo chiffon cake:

- 25g di kinako
-160 ml d'acqua
- 4 tuorli
- 150 g di zucchero
- 65 ml di olio di semi
- 140 g di farina bianca 00 setacciata
- 6 albumi a temperatura ambiente
Per il frosting: 
- 250g di panna fresca non zuccherata
- 2 cucchiai di zucchero a velo
Per il caramello:
- 150g di zucchero semolato
- 75g d'acqua
- 1 bustina di vanillina 
PROCEDIMENTO:
E' lo stesso del tea chiffon cake, senza il tè e con l'aggiunta del kinako alla farina (li ho setacciati insieme). Per andare al procedimento cliccate qui 
Stavolta, prima di far raffreddare il dolce a testa in giù l'ho fatto cadere dall'altezza di 10 cm, e poi l'ho capovolto.
Nel frattempo possiamo preparare il frosting, montando la panna con lo zucchero a velo, poi mettete in frigo. Adesso prepariamo il caramello. Mettere a scaldare lo zucchero in un pentolino con fondo fuso alto. In un altro pentolino portare l'acqua e vanillina a ebollizione. Quando il caramello diventa marroncino versarci l'acqua dentro e mescolando velocemente. Attenzione agli schizzi! Copritevi il braccio che agisce con uno strofinaccio.
Quando il dolce è freddo capovolgete e con l'aiuto di un coltello da pane (senza dentini) staccatelo dai lati. Poi sfilate il fondo verso l'alto e staccate il dolce anche da sotto e dal centro. Adesso spalmate pian piano il tutto con la panna. Ed infine giocate con il caramello per decorare!
Altissimo, purissimo, levissimo!!!


 PS: potete servire lo chiffon cake senza frosting ma con un ciuffo di panna al lato del piattino accanto ad ogni fetta e una colatina di caramello. 

Con questa ricetta partecipo al contest ‘Un viaggio nel piatto’ organizzato da Fool for Food e Le Delizie Itineranti:



3 commenti:

  1. MITICO!!
    io l'ho pure provato..
    BELLO & BUONO....
    ma certo visto intero è ancora + invitante...

    BRAVISSIMA!!

    RispondiElimina
  2. Ciao!
    Ti consiglierei di dare un'occhiata ai vincitori del mio contest... ;)
    http://f00l4f00d.wordpress.com/2012/09/25/i-vincitori-del-contest-un-viaggio-nel-piatto/
    Attendo tue news! :)

    RispondiElimina